Prato 2000-01 C2B 5° posto

Vince la Coppa Italia Serie C!

Bonatti,Pagliai,Pelatti,Lamma,Giaroli

Volpe,Desole,Morfeo,Serrapica,Brunetti,Minelli

(Prato - Imolese   Foto Bolognini)

 

Si riparte dunque dall’ennesima sconfitta in una finale, stavolta per merito dell’Alessandria. E per l’ennesima volta la squadra allenata ormai da 3 anni da Vincenzo Esposito riparte con il progetto di far bene (leggasi promozione) e valorizzare i giovani. In quest’ottica viene ceduto fra i tanti il bomber Massimo Maccarone all’Empoli, ennesimo prodotto di un lavoro con giovani sconosciuti o che comunque non hanno saputo emergere in altre formazioni.

Brunetti come sempre e’ il punto d’unione fra i veterani e i nuovi.

Appuntamento ad agosto con la Coppa Italia, ed il Prato con le vittorie su Arezzo,Sangiovannese e Montevarchi (sconfitto l’intero Valdarno!) passa al turno successivo. Diventera’ una costante da qui al 1° maggio 2001…

Il campionato ci vede subito nelle posizioni di testa, grazie ad alcune meritate vittorie in campo esterno contro San Marino e Gubbio e quelle interne (nel solito abbandonato LungoBisenzio) contro Gualdo,Faenza e Castel San Pietro: i nomi sono questi, la C2 e’ questa e questi sono gli avversari…

E’ dolorosa cosi la sconfitta di Chieti contro la capolista, un 3-1 che non ammette repliche.

Continua comunque la marcia nelle posizioni di testa, scandita dalle reti di Brunetti,Gori,Morfeo e di Pelatti, l’uomo gol del Prato di quest’anno.

Nel frattempo il “piccolo” Prato continua la marcia in Coppa Italia, eliminando compagini di C1 come Livorno,Pisa e Spezia.

Nel finale di stagione gli impegni dunque si accavallano: c’e’ Prato-Chieti, con un’eventuale vittoria si puo’ lottare per la promozione diretta, al momento uno scontro a 3 fra Lanciano,Chieti e Rimini. Ma l’arbitro Palanca piu’ che il Chieti ci sbarra la strada, e solo un gol di Brunetti nel finale ci da un 2-2 che lascia le cose immutate.

E intanto ci troviamo in finale di Coppa Italia! Un gol di Desole contro il Brescello ribalta il 2-1 subito in Emilia!

L’andata si gioca al LungoBisenzio il 25 aprile contro il Lumezzane: gli ospiti dimostrano di essere squadra di categoria superiore, a dimostrazione del gol subito in apertura. Ma Pelatti e Brunetti davanti a 2800 persone ribaltano la situazione.

La domenica successiva ipotechiamo la partecipazione ai play-off battendo il Rimini al Neri, rendendo vano cosi l’assalto della Sangiovannese.

Tranquilli e con 2 partite da giocare in campionato, il 1° maggio oltre 150 tifosi seguono il Prato a Lumezzane: si annuncia nei giorni precedenti la partita su RaiSport Sat, partita che saltera’ per motivi oscuri la mattina stessa, impedendo cosi a chi aveva scelto di vedersela a casa di seguirla o comunque di venire al seguito dei biancazzurri.

Inizio dunque alle 20:30, Chini e Sbolgi in diretta alla radio trasmettono le emozioni fin a Prato. E’ Padoin l’eroe della serata, History Man nella seconda parte della gara segna!

 “Campioni d’Italia” urla Stefano Chini alla radio, i tifosi si accendono! Nel frattempo chi vi scrive rientra a Prato alle ore 2:00 passate, trovando ancora gente fuori dallo stadio ad aspettare i primi reduci!

La vittoria viene festeggiata con l’Imolese, ma il maltempo sciupa la festa, e anche l’Imolese che s’impone per 2-0. Ci sarebbe ora da tenere il 5° posto, ma si perde anche l’ultima a Teramo e dunque ci tocca subito il Chieti, scottata da aver perso la promozione diretta solo per lo svantaggio contro il Lanciano nei 2 scontri diretti.

Andata a Prato, nonostante le 2 settimane di riposo il Prato appare stanco. Finisce 1-1, ultima rete di Pelatti.

Il ritorno appare con il finale quasi scontato, e cosi e’: il Chieti senza eccessiva foga vince 2-0 e approda in finale.

La stagione termina con la 4° sconfitta consecutiva in edizioni di play-out e play-off: difficile far peggio…

 

 Tutti i dati qui… 

 

Prato-Lumezzane 2-1

Lumezzane-Prato 0-1

 

Toccafondi,Bucchioni,Pelatti,Lamma,Padoin

Bonomi,Volpe,Morfeo,Serrapica,Desole,Brunetti

(Prato – Chieti  Playoff    Foto Bolognini)